(+39) 3934091729 info@dumacanduma.org

Login

Registrati

Crea il tuo account per prenotare le tue attività e interagire sul sito
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Codice fiscale*
Data di nascita*
Email*
Cellulare*
Nazionalità*
Indirizzo*
Acconsento al trattamento dei dati personali secondo la informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 D.lgs. 196/2003) (art. 13 GDPR 679/2016)
Per favore, accetta i termini e le condizioni per inviare il tuo messaggio.

Hai già un account?

Login

Weekend a Gressoney nella Valle del Lys

0
Viaggi 2024
Quota 95€
ISCRIVITI
CHIEDI INFO
Nome e cognome*
Indirizzo email*
Chiedi informazioni*
Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 D.lgs. 196/2003) (art. 13 GDPR 679/2016)
Per favore, accetta i termini e le condizioni per inviare il tuo messaggio.
Giugno 14, 2024
* Per favore seleziona tutti i campi richiesti per poter procedere con la prenotazione

Iscriviti

Aggiungi alla Lista dei Desideri

Per aggiungere un tour alla Lista dei Desideri devi creare un account

13976

Trekking Organizzati: il calendario 2024!

Trekking Organizzati in Italia e nel Mondo

Iscriviti alla Newsletter!

Weekend a Gressoney nella Valle del Lys

0
  • 14-16 giugno 20243 giorni / 2 notti
  • Gressoney-La-TrinitéValle d'Aosta
  • Max 15 persone confermabile con 8 pax
  • Tipo di viaggiostanziale
  • Trasporto bagagliono, non necessario
  • Difficoltà3 piedini

C’era una volta una terra maestosa, dove trionfavano colossi di pietra, praterie verdeggianti e ruscelli ribollenti. Una terra tanto bella quanto intrigante da convincere la regina Margherita di Savoia a costruirvi il proprio castello. E’ la Valle di Gressoney, anche chiamata “del Lys” per via del torrente che la percorre.

Nella Valle del Lys la natura è l’assoluta protagonista e ama lanciarsi in sessioni di pittura per tratteggiare il paesaggio con tinte nuove e travolgenti. Nella sua tavolozza possiamo trovare, ad esempio, le sfumature colorate dei fiori di montagna, l’azzurro acquamarina delle cascate e dei torrenti, il verde dei pascoli erbosi, le nuances pesca del Monte Rosa e il bianco dei suoi ghiacciai.  

Oltre a dipingere, la natura si diverte a costruire caratteristici borghi di montagna: ed ecco che nascono ponti di pietra e sbocciano ruscelli, in un sorprendente equilibrio architettonico in cui ci troveremo, affascinati, a passeggiare.

Lungo un confine invisibile che rappresenta lo spartiacque tra i valdostani e i Walser, popolo di origine germanica che giunse nella Valle di Gressoney secoli addietro, cammineremo su terre dalla forte impronta culturale franco-tedesca

Ma, per quanto contaminato da una lunga tradizione d’oltralpe, c’è un idioma comune a tutti coloro che si affacciano su questa vallata: è la lingua dello stupore, della meraviglia intensa che coglie al cospetto della catena del Monte Rosa e del suo svettare di cime che superano i 4.000 metri di altezza. 

Foto di viaggio

Quota: 95€ a persona

I nostri trekking sono pensati per piccoli gruppi da 8 a 15 persone. 

La quota include:
  • una guida ambientale escursionistica per tutta la durata del viaggio
  • servizio di segreteria ed iscrizione al viaggio
La quota non include:
  • spostamenti A/R
  • 2 pernottamenti in Hotel 3* in camera doppia con colazione (89€ a persona) oppure in camera tripla (75€ a persona) in camera tripla a seconda della disponibilità
  • cene in ristoranti della zona (da 26€ a 28€ bevande escluse)
  • pranzi al sacco
  • tassa di soggiorno di 1,60€ a persona al giorno
  • extra di carattere personale
  • tutto quanto non indicato sotto la voce “comprende”

Programma giorno per giorno

GIORNO 1: il gran tour dei villaggi Walser

Nella Valle di Gressoney è ancora molto presente la tradizione dei Walser, le antiche popolazioni che abitavano ai piedi del Monte Rosa. Questa escursione ci porterà a ripercorrere proprio quei sentieri che un tempo collegavano tra loro i villaggi e le borgate della vallata. 

Scarponcini ai piedi, partiremo da Staffal per scendere, costeggiando il torrente Lys, fino a Gressoney-La-Trinité. Da qui inizieremo a salire lungo il sentiero nel fitto bosco di larici e aceri per raggiungere il primo abitato di Alpenzu Piccolo, dove potremo ancora vedere le tipiche abitazioni Walser di un tempo. Lì il Monte Rosa ci darà il benvenuto in tutta la sua maestosità e ci accompagnerà lungo il cammino a mezza costa fino al villaggio di Alpenzu Grande.

Il nostro cammino raggiungerà Gressoney-Saint-Jean e da lì percorreremo il sentiero che dalla parte opposta della vallata ci ricondurrà prima a La-Trinité e poi a Staffal, dove chiuderemo la nostra escursione per goderci il meritato riposo.

L’uomo, la natura e la fede: questi i tre ingredienti che ci porteremo dietro lungo il nostro cammino e che ci aiuteranno a scoprire qualcosa in più della vita quotidiana di questi popoli montanari.  

Difficoltà: 4 piedini
Dislivello (m): 700
Sviluppo (km): 23
Tempo di cammino (h): 8
Quota max (m): 1900 
Partenza: Staffal – Ellex Hotel 
Tipologia di itinerario: semi anello

GIORNO 2: l'Alpe di Lavetz e il Rifugio Orestes Hutte

Il nostro percorso si svilupperà in questo quadro partendo da Staffal e, con una graduale salita, si inoltrerà in un ambiente montano attraversando le borgate di Moos e Weilfsch Gaveno. Saremo circondati da praterie d’alta quota e laghetti alpini che ci accompagneranno lungo il cammino fino a raggiungere il confortevole e moderno rifugio Orestes Hutte

Lo sforzo della salita verrà ripagato prima dalla presenza dei piccoli Laghi Verde e Blu e la vista costante sulla bella sagoma della Piramide Vincent e dei suoi ghiacciai.

Adagiato su un ampio e pianeggiante terrazzo al riparo dei contrafforti del massiccio del Monte Rosa, troveremo infine il rifugio Orestes Hutte.

Difficoltà: 3,5 piedini
Dislivello (m): 865
Sviluppo (km): 12,5
Tempo di cammino (h): 6
Quota max (m): 2600 
Partenza: Staffal – Ellex Hotel 
Tipologia di itinerario: semi anello

La guida che camminerà con te
Lorenzo Mortera - Guida Ambientale Escursionistica Duma c'anduma
Lorenzo Mortera

Fare di una passione il proprio lavoro… ci avete mai pensato?
E’ accaduto proprio così!

La montagna e il trekking sono stati protagonisti dei miei fine settimana per anni. Fino a quando, in un anno ricco di grandi novità, ho deciso che i colori, i suoni e i profumi della natura non dovevano mai mancare nelle mie giornate. Così, zaino in spalla e scarponcini ai piedi, ho lasciato l’ufficio.

Se mi guardo indietro, mai avrei immaginato questo cambiamento.
Eppure con una buona dose di coraggio e il sostegno di mia moglie Silvia e del nostro piccolo Giacomo, oggi accompagno le persone in escursioni e trekking per far scoprire, un passo dopo l’altro, la bellezza dei luoghi che ci circondano.

Lungo il cammino ritrovo ciò che fin da ragazzo mi ha incuriosito: l’intreccio del territorio con la storia, l’arte e il costume. Non manca mai l’occasione per scoprire e gustare i prodotti tipici della tradizione.

Il Piemonte e la Valle d’Aosta sono i miei “luoghi del cuore” dove amo camminare e portare gli escursionisti che avranno voglia di venire insieme a me, godendo del tempo prezioso a nostra disposizione e lasciandoci guidare dal sapore delicato della lentezza che solo il cammino può donare.

E allora… vi aspetto per sentieri!

Tutti i viaggi in programma
1 persone sono interessate a questo evento!