(+39) 3934091729 info@dumacanduma.org

Login

Registrati

Crea il tuo account per prenotare le tue attività e interagire sul sito
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Codice fiscale*
Data di nascita*
Email*
Cellulare*
Nazionalità*
Indirizzo*
Acconsento al trattamento dei dati personali secondo la informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 D.lgs. 196/2003) (art. 13 GDPR 679/2016)
Per favore, accetta i termini e le condizioni per inviare il tuo messaggio.

Hai già un account?

Login

Dove nasce il trekking

Il trekking, oggi considerato una delle attività all’aperto più popolari e apprezzate, ha origini che si perdono nella storia dell’esplorazione umana. Ma da dove proviene esattamente, e chi ha “inventato” questa pratica che coniuga amore per la natura, sfida fisica e scoperta di sé?

Il trekking è infatti un’attività che incarna l’essenza dell’avventura umana, un ponte tra la necessità ancestrale di esplorazione e la moderna ricerca di connessione con la natura. Il termine, derivante dall’afrikaans “trek”, evoca viaggi su mezzi primitivi e significa “un viaggio lungo e difficile”, ed è stato adottato in lingua inglese durante il Grande Trek, la migrazione dei Boeri nel Sud Africa intorno al 1835. Questo termine ha trovato poi la sua collocazione moderna nel desiderio di scoprire, a piedi o con mezzi naturali, i territori più remoti e selvaggi del pianeta.
Oggi, il termine trekking nell’accezione più classica indica un’escursione a piedi di più giorni in ambienti naturali, spesso su sentieri di montagna, con lo scopo di esplorare e godere del paesaggio, sfidando le proprie capacità fisiche.

Un Viaggio attraverso le culture

Il concetto di trekking ha radici profonde che variano significativamente da cultura a cultura. Nei paesi mediterranei come Italia, Spagna e Francia, il termine trekking è spesso usato come sinonimo di escursione, intesa come una camminata nella natura, magari in montagna, che si svolge nell’arco di una giornata. Questa interpretazione mette in luce la flessibilità del trekking come pratica accessibile e inclusiva, adatta a tutti coloro che desiderano immergersi nella bellezza naturale senza l’impegno di un viaggio lungo e faticoso.

Gli americani e gli inglesi utilizzano il termine “hiking” per descrivere la camminata giornaliera in ambienti naturali di grande impatto paesaggistico, negli Stati Uniti e nel Nord Europa, il termine trekking conserva il suo significato originario legato al viaggio e all’esplorazione. Questa distinzione sottolinea come il trekking possa variare da semplici escursioni giornaliere a veri e propri viaggi che attraversano nuovi territori, spesso a piedi o anche in bicicletta, in un modo profondamente immersivo.

Il Trekking nel cuore dell’Asia

Il trekking, così come lo conosciamo oggi, ha trovato un terreno fertile anche in Nepal, attratto dal fascino delle sue montagne maestose. Questa terra è stata teatro di innumerevoli avventure che spaziano dal trekking di bassa quota, con le sue passeggiate tra villaggi e valli, al trekking d’alta montagna, dove le sfide alpinistiche si intrecciano con la maestosità dei paesaggi. Queste esperienze non sono solo fisiche ma anche profondamente connesse con la scoperta della natura e delle culture locali.

Il Trekking oggi

Trekking a Rodi, Grecia.

Il trekking si manifesta in diverse forme, ciascuna adatta a diversi desideri e livelli di preparazione fisica. Dalla tranquilla camminata su sentieri ben segnalati alle avventure in alta montagna, il trekking offre un’ampia gamma di esperienze. Per scoprire di più sui vari tipi di trekking leggi il nostro articolo quanti tipi di trekking esistono, in questo modo troverai quello che fa per te.

Tra i sentieri che costellano il panorama del trekking, l’Italia si distingue per alcuni dei percorsi più affascinanti e vari del mondo. Dalle dolci colline del Monferrato o di Valdobbiadene, ai crinali imponenti delle Alpi, l’Italia offre una varietà di trekking che soddisfano ogni tipo di escursionista. Questi percorsi non solo testimoniano la bellezza e la diversità dei paesaggi italiani, ma incarnano anche lo spirito di avventura e di scoperta che il trekking promuove.

Ma l’esperienza del trekking non conosce confini e si estende oltre, verso destinazioni lontane e esotiche come le Isole Canarie o l’Isola di Madeira. Qui, l’avventura si tinge dei colori vulcanici di Lanzarote offrendo un contrasto affascinante con i sentieri italiani. Il trekking alle Canarie invita a esplorare paesaggi lunari, attraversare il grande mare di lava, mentre Madeira, con le sue famose levadas, sentieri che costeggiano i canali d’irrigazione, offre un’esperienza unica di cammino tra paesaggi lussureggianti e viste mozzafiato sull’oceano. È così che ogni sentiero si trasforma in una porta aperta su mondi diversi, ma ugualmente capaci di ispirare meraviglia e ammirazione.

Dal 2015 Duma C’Anduma celebra questa ricca eredità offrendo viaggi trekking organizzati che abbracciano lo spirito del trekking in tutte le sue forme. Che tu sia attratto dalla tranquilla bellezza delle camminate giornaliere o dall’avventura di esplorare territori inesplorati, i nostri viaggi sono progettati per connetterti con la natura e con te stesso. Scopri di più sui diversi tipi di trekking e trova l’avventura che fa per te. Unisciti a noi nel viaggio!

Lascia un commento

Benvenuto nel nostro blog!

Dove si parla di escursioni, trekking, cammini, viaggi a piedi e viaggi in bici.

Trekking Organizzati: il calendario 2024!

Iscriviti alla Newsletter!