Senza categoria

Mettere ordine alle riflessioni di questi giorni è stato tutt'altro che facile. Ma, considerata la situazione, ci sembrava doveroso provare a farlo per rendere tutto il più chiaro e comprensibile possibile. Perché come abbiamo già scritto su Facebook, per noi è molto importante condividere con tutti voi una stessa visione delle cose per trovare, sempre di più, non solo un modo di camminare insieme ma una vera e propria filosofia di vita.  Affrontare il tema della ripartenza non è semplicema qui sotto ho provato a farlo suddividendolo

Non so se andrà tutto bene, né se l’emergenza ci restituirà in qualche modo migliori alla vita civile, ma d’una cosa son certo: la differenza fra un popolo e un ammasso di gente sta nella capacità di declinare il pensiero al plurale, silenziando l’“io” per dar voce al “noi”.Enrico Brizzi per Montagne 360 All’interno dell’emergenza sanitaria tutte le attività outdoor hanno subito una battuta d’arresto, ma Duma c’anduma ha trovato il modo per proseguire: parte dal Piemonte il nuovo progetto digitale

Ecco la classificazione delle attività escursionistiche con l'elenco delle difficoltà per distinguere l'impegno richiesto in ogni escursione T = Turistico – Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri. I percorsi generalmente non sono lunghi, non presentano alcun problema di orientamento e non richiedono un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata.  E = Escursionisti – Itinerari su sentieri od evidenti tracce in terreno di vario genere (pascoli, detriti, pietraie…). Sono generalmente segnalati con vernice od ometti (pietre impilate a forma piramidale che permettono