(+39) 3934091729 info@dumacanduma.org

Login

Registrati

Crea il tuo account per prenotare le tue attività e interagire sul sito
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Codice fiscale*
Data di nascita*
Email*
Cellulare*
Nazionalità*
Indirizzo*
Acconsento al trattamento dei dati personali secondo la informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 D.lgs. 196/2003) (art. 13 GDPR 679/2016)
Per favore, accetta i termini e le condizioni per inviare il tuo messaggio.

Hai già un account?

Login
(+39) 3934091729 info@dumacanduma.org

Login

Registrati

Crea il tuo account per prenotare le tue attività e interagire sul sito
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Codice fiscale*
Data di nascita*
Email*
Cellulare*
Nazionalità*
Indirizzo*
Acconsento al trattamento dei dati personali secondo la informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 D.lgs. 196/2003) (art. 13 GDPR 679/2016)
Per favore, accetta i termini e le condizioni per inviare il tuo messaggio.

Hai già un account?

Login

Questo non è l’ennesimo elogio al cammino quanto piuttosto un tentativo di spiegare perché lo faccio.
E a chi mi chiede perché ho lasciato il mio vecchio lavoro per l’ardita pretesa di fare ciò che potete trovare su questo sito, preciso sempre che la mia non è stata una semplice scelta lavorativa ma una ben più difficile scelta di vita.

La carriera è un’ invenzione del ventesimo secolo
Christopher McCandless

Così, nel mezzo del cammin della mia vita, mentre prendevo atto che non mi interessava la carriera quanto piuttosto crescere come persona fra le persone, camminando ho imparato a pormi la domanda giusta fra le tante sbagliate che mi facevo: ma io, chi sono? E nel provare a rispondere a questa domanda capivo che dovevo iniziare a vivere grazie a ciò che ero e non grazie a ciò che sapevo fare.

Camminare è, ad ogni passo, un incontro con noi stessi.
R. Tagore

Presto, camminare è diventato l’atto nel quale conoscersi e riconoscersi come uomo in divenire, in costante cambiamento, tanto quanto quelle cellule del mio corpo che, proprio ad ogni passo, muoiono e rinascono.

Camminare è affermazione silente della mia identità, è il mio modo di aprirmi al mondo, di stare in esso, di gustare il tempo che passa e reinventare lo spazio. Camminare è distaccarsi.

Il viaggio a piedi, in solitaria, pone l’uomo di fronte a se stesso, lo libera dal vincolo del corpo, dall’ambiente abituale che lo trattiene all’interno di una visione del mondo scontata, ragionevole e condiziona.
Bernard Ollivier

Camminare è muoversi umilmente fra la mia vita e quella degli altri, è un modo d’essere, un’ottica precisa attraverso la quale vedere le cose da nuove prospettive.

Camminare è non sentirsi mai arrivato, è costante ricerca.
Camminare è sentirsi come viandanti di passaggio, ospiti di questa grande e meravigliosa bellezza.

Camminare, forse, è l’unico modo che conosco per dire chi sono.

Questo non è un elogio al cammino. Questo è un elogio alla vita, un invito a non sprecare il tempo (quanto?) che ci è stato dato, un invito ad essere felici.

Andai nei boschi perché desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita, e per vedere se non fossi capace di imparare quanto essa aveva da insegnarmi, e per non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto. Non volevo vivere quella che non era una vita, a meno che non fosse assolutamente necessario. Volevo vivere profondamente, e succhiare tutto il midollo di essa, vivere da gagliardo spartano, tanto da distruggere tutto ciò che non fosse vita, falciare ampio e raso terra e mettere poi la vita in un angolo, ridotta ai suoi termini più semplici.
Henry David Thoreau

Lascia un commento

Benvenuto nel nostro blog!

Dove si parla di escursioni, trekking, cammini, viaggi a piedi e viaggi in bici.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime escursioni inserite

Guarda le nostre Cicloescursioni

Biketrotter Viaggi e Vacanze in Bici